Anche tu ti sei trovato a domandarti quando è il caso di portare il tuo cane dal veterinario?

O più semplicemente quando chiamarlo perché qualche comportamento del tuo cane ti risulta insolito oppure ti ha fatto scattare dei dubbi?

Se anche tu ti sei trovato in questa situazione, allora ti consiglio di approfondire la lettura di questo articolo. Partiamo da un caso reale, come per esempio il mio. Di recente, il mio cane non mangiava come al solito e sembrava spento.

È successo in un fine settimana, non volevo chiamare inutilmente il mio veterinario. Non c’erano altri sintomi evidenti ed è tornato tutto nella normalità lunedì mattina.

Proprio questo incidente mi ha fatto pensare: quando dovrei chiamare il veterinario e come posso determinare se si tratta davvero di un’emergenza?

Risposta corretta

Il tuo cane è un membro importante della tua famiglia ma, a differenza dei membri umani, un cane non può lamentarsi se soffre o si sente male.

È difficile determinare, ad esempio, se la zoppia di un cane sia causata da una ferita o se l’improvvisa perdita di appetito sia il sintomo di una malattia grave.

Quindi come si fa a sapere quando è opportuno chiamare il medico o quando cercare cure di emergenza?

Il mio veterinario mi ha detto che rimane comunque un aspetto fondamentale notare con tempestività i segnali di avvertimento chiave e che solo noi padroni abbiamo questo compito importante.

Il rapporto con il tuo medico veterinario è un rapporto di squadra. Tutti uniti per uno stesso obiettivo.

Mi ha assicurato che non ci sono mai momenti stupidi per chiamare un veterinario, né tanto meno dobbiamo avere il problema “Non voglio disturbare il veterinario nel week-end.” Anzi, la prevenzione e l’anticipo giocano un ruolo fondamentale e determinante.

Allo stesso tempo, esiste un esercizio che ogni padrone diligente dovrebbe fare, sempre.

Ovvero quello di saper riconoscere il comportamento del proprio animale, soprattutto quando questo cambia in base a malesseri o malattie. Ed è importantissimo anche conservare uno storico ordinato di tutti i dati e i referti medico-veterinari che riguardano il tuo animale.

Abbiamo l’onere e il dovere morale di segnarci tutte queste informazioni, sia per prevenire che per avere tutte le informazioni di salute aggiornate del nostro animale. Si tratta di un’abitudine fondamentale utile anche per la prevenzione e la cura delle malattie.

Inoltre, tutto questo materiale va custodito in qualità di cartella clinica veterinaria utile anche per un consulto con altri medici veterinari. Poniamo il caso di avere un cane e di portarlo con noi nelle vacanze estive o invernali. Se, per esempio, il nostro animale dovesse sentirsi male in vacanza, dovremmo portarlo subito dal veterinario più vicino.

Avere dei dati raccolti ordinatamente, cosi da poterli consultare anche in caso di bisogno, risulta essere di importanza capitale.

Per questo vi segnaliamo un progetto molto valido, si chiama DoctorVet. E’ una cartella clinica veterinaria, gratuita. E’ possibile scaricarla direttamente dal loro sito web doctorvet.it oppure cercarla negli store di Apple e Android.

L’applicazione, quando impostata, ricorderà tutti gli appuntamenti più importanti e aiuterà a mantenere uno storico ordinato di tutti i dati medico-veterinari. Non male per essere gratuita! Ci vorrebbe sicuramente anche per le persone.

Il mio veterinario, quindi, mi ha rincuorato e mi ha fatto capire l’importanza del mio ruolo, in quanto padrone responsabile.

Ho fatto una lista riepilogativa di tutte quelle situazioni che devono destare la mia attenzione per salvaguardare il mio migliore amico.

Cambiamenti nelle abitudini alimentari

Saltare un pasto non è insolito per un cane, specialmente nelle calde giornate estive o se si trova in un nuovo ambiente.

Tuttavia, il salto di un pasto dovrebbe sempre farti scattare dei campanelli di allarme. Due giorni senza mangiare indicano che dovresti contattare il tuo veterinario immediatamente.

Anche se il tuo cane ha una fame insolita, elemosina il cibo in eccesso o cerca di mangiare tutto ciò su cui può mettere tra le zampe, può significare che ha un problema medico (sebbene non necessariamente un’emergenza) e dovresti fissare un appuntamento con il veterinario.

Tuttavia, ogni cane/paziente deve essere valutato nel contesto e devono sempre essere considerati elementi come l’età, la razza e la storia medica.

Ad esempio, un Rhodesian Ridgeback sano di 2 anni che salta un pasto potrebbe essere meno preoccupante di un maltese diabetico di 10 anni che diventa inappetente.

Chiama sempre il veterinario se non sei sicuro. E’ possibile anche che il cambio delle solite crocchette o dell’umido abbiano scombussolato gli equilibri interni dell’intestino. Per questo è importante controllare il vostro animale ma è altrettanto importante saper leggere le etichette alimentari

Sete eccessiva

Potrebbe essere normale che il tuo cane beva più acqua del solito, a seconda del tempo, dell’esercizio fisico o delle attività recenti. Oppure, potrebbe essere un possibile segno di malattie renali o diabete se la sete e il consumo eccessivo di liquidi sembrano persistere per più di un giorno.

Chiama il tuo veterinario velocemente se ti ritrovi a riempire la ciotola d’acqua più del solito e se ciò non è dovuto al clima più caldo o a un cambiamento nella frequenza di minzione (urina) del tuo cane.

Aspetto dell’occhio

Occhi rossi o torbidi o un’insolita secrezione oculare potrebbero indicare un’infezione o una lesione. Inoltre, se il tuo cane sta socchiudendo gli occhi o gli scalpitano, questo può essere motivo di preoccupazione.

Questi sintomi non devono essere ignorati poiché le malattie degli occhi possono progredire rapidamente. Una regola di base da notare è che se è colpito un occhio, potrebbe trattarsi di un’infezione o di una lesione. Se entrambi gli occhi sono interessati, consideralo, invece, un problema sistemico, come allergie o altri problemi di salute

Vomito

La maggior parte dei cani manifesta vomito in alcune occasioni. Come gli umani, i nostri cani vomitano per sbarazzarsi di qualcosa che intossica il loro sistema digerente. Dovresti chiamare immediatamente il veterinario se il tuo cane vomita spesso o vomita sangue.

In genere, è meno preoccupante un cane che vomita due o tre volte in dieci minuti e poi stia bene, piuttosto che un cane che vomita tre volte in otto ore.

Anche il vomito grave o prolungato può causare disidratazione e dovresti cercare il trattamento in anticipo.

Se il vomito è combinato con letargia, scarso appetito e diarrea, potrebbe trattarsi di un’emergenza che richiede di contattare immediatamente il veterinario.

Qualità delle feci

Le feci dei cani sani sono sode e umide. Se il tuo cane ha feci secche e dure o difficoltà a defecare, potrebbe essere un segno di problemi dietetici, disidratazione o altre malattie.

Altri fattori da notare includono vermi, sangue o muco presenti nelle feci, diarrea per più di 24 ore o tensione durante un movimento intestinale.

Inoltre, le feci catramose scure possono indicare sangue nelle feci e il veterinario deve essere avvisato immediatamente. I cambiamenti nelle feci del cane devono sempre essere discussi con il veterinario.

Letargo

Se il tuo cane è più stanco e pigro del solito, potrebbe essere un segno che qualcosa non va. Forse il tuo cane non è interessato a giocare o a fare una passeggiata ed è meno sensibile ai comandi.

In alcuni casi può semplicemente essere dolorante o affaticato a causa delle temperature calde ma dovresti chiamare il tuo veterinario se i segnali persistono per oltre due giorni.

Perdita improvvisa di peso

La perdita improvvisa di peso in cani di qualsiasi taglia è motivo di preoccupazione ed è una buona ragione per portarlo dal veterinario.

Anche nei cani in sovrappeso, la perdita di peso rapida e inaspettata potrebbe essere un’indicazione di una grave condizione di salute.

Anche se può essere difficile da valutare, dovresti avvertire il tuo veterinario se noti una perdita di peso del 10%.

Scooting – il cane gratta l’ano sul pavimento.

Mentre lo scooting posteriore sul pavimento può assomigliare a uno stupido (ma divertente) comportamento del cane, potrebbe essere un sintomo di vermi, di un problema alla ghiandola anale, di problemi di movimento intestinale o persino di un’infezione del tratto urinario.

Se il tuo cane inizia improvvisamente a fare lo scooting o aumenta questo comportamento, dovresti contattare il veterinario. Potrebbero esserci problemi alle ghiandole perianali.

Sintomi di emergenza

Richiedere assistenza medica immediata del veterinario o di una clinica veterinaria di emergenza se il cane mostra uno dei seguenti sintomi:

  • Ferite aperte, possibili ossa rotte o lesioni dovute a traumi o incidenti, come una caduta o l’essere investiti da un veicolo, anche se sembra comportarsi correttamente;
  • Respirazione interrotta o incoscienza;
  • Obesità e sovrappeso;
  • Improvviso collasso o difficoltà respiratorie;
  • Sanguinamento dalla bocca, dal naso o dagli occhi;
  • Possibile avvelenamento dal consumo di qualcosa di tossico;
  • Vomito ripetuto per 1 ora o vomito di sangue;
  • Conati di vomito e tentativo di vomitare senza cibo (un sintomo di gonfiore);
  • Dolore estremo, mostrato da piagnistei o tremori;
  • Addome duro e gonfio;
  • Incapacità di urinare;
  • Respiro affannoso;
  • Incapacità di partorire cuccioli (oltre due ore tra un cucciolo e l’altro);
  • Ingestione di tossine come cioccolato, piante velenose, prodotti senza zucchero con xilitolo, uva o uva passa, veleno per topi;
  • Incapacità di stare in piedi, traballa o trascina gli arti;
  • Disorientamento improvviso;
  • Colore pallido alle gengive (molto importante per i proprietari controllare regolarmente le gengive per individuare anomalie).

Discuti questo elenco con il tuo veterinario in quanto potrebbero esserci ulteriori aggiunte o chiarimenti specifici per il tuo cane e la tua razza.

Ricorda, conosci meglio le abitudini, i comportamenti e la routine del tuo cane. Fidati del tuo istinto e chiama il veterinario se hai dubbi. Nessuna chiamata è fuori luogo o stupida.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here