Cosa sapere prima di acquistare un gatto in allevamento

Quando si vuole acquistare un gatto e ci si rivolge ad un allevamento, in quanto magari si cerca una certa razza, è bene avere determinate accortezze per capire che tipo di allevatore si ha davanti ed evitare acquisti poco oculati.

Per questo motivo è sempre opportuno, prima di acquistare un gatto, scegliere in maniera molto attenta la razza specifica, l’allevamento e di conseguenza l’allevatore, che poi si intende contattare.

E’ necessario evitare di rivolgersi ad allevatori, reperiti solo su Internet, se non hanno informazioni precise e chiare (sito web, pagina facebook, recensioni positive), che rendano l’allevamento e l’allevatore ben identificabili, per poter effettuare visite e rendersi conto con i propri occhi del luogo in cui si trova l’allevamento.

Se non si hanno informazioni precise di allevamenti, può essere anche utile rivolgersi anche a Veterinari della nostra città, in questo modo avremo la possibilità di attingere indicazioni da personale altamente qualificato.

Quando si sceglie un allevamento è molto importante poter parlare con l’allevatore, recandosi personalmente nel luogo in cui si trova l’allevamento, per essere in grado di ottenere tutte le informazioni di cui si hanno bisogno, per poter essere serenamente consigliati e quindi preparati al meglio ad accogliere il nuovo micio ed incominciare così un lungo cammino ed un percorso di vita insieme.

Essenziale è verificare la disponibilità dell’allevatore, sia nel fornirci tutte le indicazione di cui si necessita, come informazioni sulla salute del gatto che si intende acquistare, sia sui genitori del gatto in questione, per riuscire ad avere un quadro il più completo ed il più esaustivo possibile del micio e della sua famiglia.

Inoltre l’allevatore deve dimostrare la sua disponibilità anche dopo aver effettuato la vendita, dando la sua completa assistenza in caso di dubbi o perplessità.

L’allevatore deve essere anche interessato alle persone che si rivolgono direttamente al suo allevamento per acquistare un gatto, effettuando domande per il migliore interesse del micio, chiedendo informazioni sul tipo di casa in cui il gatto andrà a vivere e sul tipo di persone che lo accoglieranno nella loro vita.

Dopo aver parlato con l’allevatore e quindi aver valutato tutti gli elementi che sono utili per decidere di prendere con noi un nuovo gatto, risulta basilare, indispensabile e necessario poter visionare direttamente l’allevamento, per poter constatare ed appurare il luogo in cui i gatti vengono fatti vivere.

Se un allevatore fosse restio a mostrarci lo stato dei luoghi in cui si trovano i mici, può essere sinonimo di una cattiva detenzione degli stessi, quindi meglio rivolgersi altrove.

Se del caso, nulla vieta di far effettuare un controllo agli organi di competenza della zona in cui sorge l’allevamento sospetto, ad opera dell’Ufficio Veterinario Usl e della Polizia Municipale.

Quando si è in un allevamento bisogna osservare attentamente, sia l’habitat in cui i mici si trovano, sia verificare che non siano reclusi in gabbie molto strette e che non siano stipati, nonché ogni altro particolare che ci possa sembrare sospetto, come ad esempio nel caso in cui sentissimo i mici tossire o starnutire.

In questo caso è determinante far effettuare un sopralluogo agli organi di competenza, quali l’Ufficio Veterinario Usl e la Polizia Municipale della zona in cui si trova l’allevamento in questione.

Se dopo aver preso tutte le precauzioni e gli accorgimenti necessari, una volta effettuato l’acquisto dovessimo accorgerci che il micio è malato, è possibile agire contro l’allevatore, usando gli strumenti giuridici idonei, per tutelarci e per tutelare il micio che si è acquistato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *